Lana di Cane...filare artigianalmente la lana del tuo cane

Consigli

Spazzolatura

Per ottenere un filato di qualità superiore bisogna innanzitutto curare in modo particolare la spazzolatura del vostro cane facendo in modo di spedire il sottopelo più lungo e possibilmente senza peli.
 per allineare le fibre e togliere le fibre estranee
Differenza fra
sottopelo e pelo.



I peli dello strato superiore, come si può facilmente notare nella foto accanto, sono molto più spessi di quelli del sottopelo; quindi se vengono filati il risultato sarà un filato meno morbido e più ispido col rischio che pizzichi a contatto sulla pelle.
Vista l'impossibilà di eliminare la maggior parte dei peli superiori nelle fasi di produzione vi preghiamo, nel vostro interesse, di prestare attenzione alla qualità del sottopelo che ci spedite. Questa raccomandazione vale anche per la provenienza del pelo: il sottopelo della testa e delle gambe, infatti, è decisamente più corto e quindi per determinate razze è impossibile da filare.
Altra raccomandazione, riguardante la spazzolatura, è quella di fare attenzione alle piccole impurità attaccate al pelo (semi, foglioline,ecc); queste infatti arrivano alla cardatura, quella che facciamo noi, col risultato che, essendo secche, si polverizzano mischiandosi col filato e rendendolo più ispido.
Non pressate mai il pelo, una volta raccolto dalla spazzola sfilacciatelo con le mani fino ad avere la consistenza di una nuvoletta. Per conservarlo fino a quando non avrete raggiunto la quantità desiderata tenetelo in buste di carta o scatole di cartone.

Non usate talco o prodotti per lavaggio a secco!

Prima di spedire

Tenete conto che una piccola parte del sottopelo viene perso nella fase di filatura e lavaggio quindi mandatene un pò di più di quanto ne occorre; a seconda della lavorazione per una taglia 40 servono orientativamente:

1200-1700g per un giaccone
  700-1300g per un maglione
    200-500g per una sciarpa
      70-110g per un cappello


Quando spedite il pacco insieme al sottopelo mettete la foto del vostro cane e il suo nome: ci servirà in seguito per personalizzare l'etichetta del gomitolo.

Dopo

Una volta ricevuti i gomitoli se ne consiglia l'utilizzo con ferri numero 6 (questo come standard, poi se avete richieste particolari cercheremo nelle nostre possibilità di soddisfarle in fase di produzione). Finito il lavoro a maglia avrete un prodotto unico che, con qualche accorgimento, vi darà grandi soddisfazioni nel tempo: la lana di cane infatti ha le qualità dell'angora quindi va lavata in acqua fredda e con prodotti specifici per la lana.
Una volta ogni due mesi prima di indossarlo tenetelo una notte in frigorifero chiuso in un sacchetto di plastica (consiglio che vale anche per il cachemire e l'angora; mi raccomando nel frigorifero e non nel congelatore perchè si spezzerebbero le fibre!); questa operazione chiude le fibre esterne della lana, chiamate scaglie, mantenendo il filato morbido e con pochi pelucchi.
Nei primi lavaggi e indossandolo noterete la perdita di pelucchi: questo è normale perchè la lana ancora non è stabilizzata ma con il tempo e i lavaggi questo fenomeno sparisce. Industrialmente questa fase viene chiamata finissaggio: il tessuto diventa più vaporoso e smette di perdere peli progressivamente.

Clicca per andare alla pagina successiva.Lana di Cane...filatura artigianale




Lana di Cane...filatura artigianale